Tiocfaidh ár lá

Fino a qualche mese fa, mea culpa, non avevo minimamente idea di cosa fosse il 5 maggio.

Oggi, 5 maggio 1981 a Long Kesh, contea di Antrim in Irlanda del Nord, si spegne Roibeard Gearóid Ó Seachnasaigh, meglio noto come Bobby Sands.

Bobby Sands non mangiava da circa un mese, Bobby Sands aveva spalmato escrementi su tutte le pareti della sua cella, Bobby Sands faceva scivolare l’urina sotto la fessura della porta, Bobby Sands non indossava un vestito da anni ma solo una coperta.

Bobby Sands è morto oggi a causa di uno sciopero della fame portato fino all’estrema conseguenza.

Non era un folle, o meglio, uno di quei pochi matti che credevano fermamente in un ideale: la Libertà.

Non la sua Libertà, la Libertà del suo popolo, della sua terra, L’Irlanda.

Non è facile descrivere un ideale incarnato in un uomo e per questo vi lascio alle sue parole:

…non c’è nulla nell’intero arsenale militare inglese che riesca ad annientare la resistenza di un prigioniero politico repubblicano che non vuole cedere; non possono e non potranno mai uccidere il nostro spirito

Il 5 maggio del 1981 muore un Uomo e nasce la Libertà!

E allora lasciandovi con un consiglio che vi stende come un treno merci in faccia non mi resta che dire:

Tiocfaidh ár lá – Il nostro giorno verrà

Per Dio e per la Libertà!